Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

Analyst rating, tra revisioni e nuovi ingressi

La gamma obbligazionaria euro di Pioneer riceve un giudizio neutrale. Gli analisti di Morningstar avviano la copertura su sei strumenti di altri emittenti. Le bocciature superano le promozioni.  

Marco Caprotti 01/02/2017 | 09:53

Revisione finita per la pattuglia di fondi obbligazionari Pioneer che erano stati messi sotto osservazione dagli analisti di Morningstar a dicembre. L’Analyst rating per Pioneer Funds Euro Aggregate Bond E EUR NDPioneer Funds Euro Bond E EUR NDPioneer Funds Euro Corp Bond E EUR NDPioneer Funds Global Aggregate Bond E EUR NDPioneer Obbligazionario Euro a distribuzionePioneer Funds Global Aggregate Bond è ora pari a Neutral. I prodotti erano stati postiunder review dopo l'annuncio, il 7 dicembre, che Tanguy Le Saout (capo del reddito fisso europeo) e Ali Chabaane (capo della costruzione del portafoglio), erano stati sospesi con l'accusa di aver tentato di lanciare una società di gestione del risparmio concorrente. In seguito si sono dimessi. Cosimo Marasciulo ha assunto la guida del gruppo europeo Fixed income e sono attese nuove nomine nei prossimi mesi.

Secondo gli analisti di Morningstar, la partenza di Le Saout non implica un cambiamento totale dei portafogli per il momento. Tuttavia, è bene ricordare che Le Saout e Chabaane erano uomini-chiave nell’esecuzione della strategia: determinavano i livelli di rischio, gli obiettivi di rendimento e la composizione complessiva delle strategie attive, oltre a fare gestione essi stessi. Resta ancora da vedere come le trasformazioni della squadra e del processo funzioneranno.

Nel frattempo, è stato messo sotto revisione (prima era Bronze)Pioneer Funds Top European Players E EUR ND. La decisione è stata presa dopo che Unicredit ha firmato un accordo vincolante con Amundi per la vendita di Pioneer Investments. Questa acquisizione presenta un notevole livello di incertezza per la società ceduta, in particolare per quanto riguarda le sue attività europee. Molte questioni chiave, come la location e la composizione dei team di gestione, la costruzione dei fondi o la struttura dei compensi dei manager, sono di difficile soluzione e le implicazioni per gli investitori possono essere pesanti.

Nel complesso l’attività di ricerca degli analisti di Morningstar a dicembre sugli strumenti venduti (anche) in Italia ha portato all’inserimento nell’elenco dei fondi analizzati di sei nuovi prodotti, alla promozione di altri due e al taglio di rating di tre strategie.

Nuove coperture 
L’unico rating Gold è stato assegnato a 
First State Asia Focus B GBP Acc. Il fondo è stato lanciato ad agosto 2015, ma il gestore, Martin Lau, ha applicato la sua strategia con il portafoglio First State Asian Equity Plus (Gold) fin dal 2003. Il manager ha 21 anni di esperienza negli investimenti e ha dimostrato il suo valore anche con altri prodotti dedicati alla Grande Cina. Può contare sul supporto di un team di 17 persone che è uno dei migliori per le competenze sulla regione. La squadra applica un processo disciplinato e improntato alla ricerca di asset di qualità che ha dimostrato di funzionare durante diversi cicli di mercato.

In tre si sono aggiudicati la medaglia di bronzo. Due sono strumenti BlackRock: BGF Global High Yield Bond A2 USD eBGF World Bond D2 USD. Il primo è gestito da cinque manager di esperienza: Jimmy Keenan, David Delbos, Mitch Garfin, Michael Phelps e Jose Aguilar, ognuno con responsabilità specifiche. Il fondo può investire in diversi segmenti dello spettro high yield e il team di gestione, fino ad ora è riuscito a sfruttare appieno questa possibilità.

Il secondo può contare sulle competenze di Scott Thiel, vice responsabile degli investimenti per il reddito fisso di BlackRock, che ne è responsabile dal 2012 (ma è nella società dal 2002). E’ anche alla guida del team di nove persone dedicato ai bond globali. La strategia si concentra principalmente su governativi e corporate investment grade ma può spaziare anche su piccole scommesse attive sulle valute.

Il terzo bronzo è andato a Comgest Growth Mid-Caps Europe EUR Acc. Come tutti i fondi Comgest, anche questo viene gestito con un sistema collegiale che comprende tre gestori e cinque analisti (che hanno anche responsabilità di gestione) dedicati all’equity europeo.

Gli analisti hanno assegnato il rating Neutral al fondo Allianz Income and Growth AM USD. Il portafoglio è diviso equamente fra bond high yield, convertibili e azioni con covered call. Rispetto alla categoria di appartenenza (bilanciati moderati USD), il rischio è maggiore. Il processo è studiato per dare maggiori rendimenti nel breve periodo e le cedole sono il risultato di guadagni in conto capitale di breve periodo. Questo, insieme alla scarsa trasparenza degli elementi che compongono il fondo, ha portato a un giudizio Neutral.

Stesso rating anche per Fidelity Asian Smaller Cos A-Acc-EUR: Il fondo beneficia dell’esperienza di un gestore del calibro di Nitin Bajaj. Il suo approccio di investimento disciplinato è ben eseguito e nel lungo periodo può dare grandi soddisfazioni, in termini di valore, agli investitori.

Promossi 
Stewart Investors Indian Subcontinent B Acc GBP è passato da Bronze a Silver. La coppia di gestori Sashi Reddy e David Reddy ha lavorato insieme dal 2009 e le loro visioni sono fra le più lucide fra quelle che si possono trovare tra gli operatori del segmento. Il processo di investimento ha dimostrato la sua validità nel corso del tempo.

Templeton Emerging Markets A Ydis USD è salito da Negative a Neutral. Ai gestori Chetan Sehgal e Carlos Hardenberg, che si sono costruiti un forte track record con diversi fondi Templeton dedicati ai mercati emergenti e di frontiera, è stato dato il mandato di dare maggiore coerenza alle diverse strategie dedicate agli emerging. Secondo gli analisti di Morningstar, il risultato è stato un sensibile miglioramento del processo di investimento.

I bocciati 
Aberdeen Global Asia Pacific Equity A2 è passato da Silver a Bronze. I team azionari specializzati sull’Asia e sul Giappone hanno visto alcuni turnover nel corso degli ultimi anni. Nonostante la buona gestione di Flavia Cheong, la squadra non è più considerata come una delle migliori di questa categoria.

March International Torrenova Lux A-EUR è sceso da Bronze a Neutral. Il processo di investimento è solido e convincente. Ma, a differenza del comparto domiciliato in Spagna, quello lussemburghese non può contare su commissioni competitive. Per questo gli analisti dubitano che possa fare meglio dei concorrenti senza questo vantaggio strutturale.

Lo stesso downgrade è toccato a UniGlobal. La performance rispetto ai competitor è sempre stata solida, ma il fondo non è riuscito a tenere il passo dell’indice Msci World.

 

Gli Analyst Rating di dicembre

  

Per approfondimenti sulla nostra metodologia di analisi e rating sui fondi, clicca qui.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.