Le Borse provano a svegliarsi

Europa volatile. I listini tentano il recupero. Pesano però le quotazioni del petrolio. Milano (+0,55%) è aiutata dalle banche, ma fa anche i conti con lo stacco di alcuni dividendi. New York viaggia col segno più e aspetta la carica delle trimestrali. 

Marco Caprotti 18/04/2016 | 17:43

Seduta volatile per le Borse europee. Dopo un avvio in rosso, legato al crollo di Tokyo e al nulla di fatto del vertice di Doha sul greggio, i listini della regione hanno tentato (in molti casi riuscendoci) di recuperare terreno.

A Piazza Affari (+0,55%) spiccano Mps e Saipem. Giù Eni. Unicredit, Prysmian e Fineco bank sono state penalizzate dall'effetto dividendi. Telecom Italia è scivolata dopo la limatura della quota da parte di Vivendi. Tra gli industriali, Cnh ha sfruttato le ipotesi di acquisizioni indicate venerdì dal presidente Sergio Marchionne. Bene Finmeccanica grazie alla promozione sancita da Ubs e alle prospettive di una maxi commessa in Qatar.

New York recupera
Wall Street viaggia in positivo dopo una partenza difficile e non tiene conto delle vendite legate allo scivolone del greggio. La materia prima è oggetto di sell-off all'indomani della riunione di Paesi membri e non dell'Opec a Doha (Qatar), dove non è stato raggiunto lo sperato accordo su un congelamento della produzione. Il focus è sulla pioggia di trimestrali previste questa settimana: oltre 100 aziende parte dell'S&P 500 pubblicheranno i conti.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar