Eurolandia chiude in rialzo

Le Borse europee invertono la tendenza grazie alla buona intonazione dei bancari. Milano segna +0,9%. In evidenza Saipem. Male i titoli del lusso. Avvio debole per Wall Street.

Francesco Lavecchia 14/04/2016 | 17:49

Le Borse europee hanno chiuso in rialzo. Dopo una partenza negativa, i listini del Vecchio continente hanno girato in positivo anche grazie alle speculazioni circa un fondo salva-banche europeo. Francia e Italia starebbero pensando di avanzare in sede europea la proposta che l’European Stability Mechanism (il fondo salva-stati) stanzi dei capitali anche a sostegno degli istituti di credito europei in difficoltà.

Saipem brinda al nuovo contratto per la Tap
Milano ha terminato le contrattazioni in maglia rosa guadagnando lo 0,9%. Piazza Affari ha beneficiato ancora della buona intonazione del comparto bancario, sostenuto dagli acquisti sulle popolari e su Unicredit. In rialzo anche Saipem, che si è aggiudicata un nuovo contratto per l’installazione del Tap (Trans Adriatic Pipeline, la condotta per il trasporto del gas tra Albania e Italia attraverso il mare Adriatico). Male Stm e Poste Italiane. Ancora in difficolta i titoli del lusso che pagano i negativi dati delle trimestrali societarie.

Debole Wall Street 
Avvio debole per Wall Street. Dopo due sedute consecutive di rialzi, i listini newyorkesi sembrano volersi prendere una pausa nonostante il positivo dato sul mercato del lavoro. Le richieste per i sussidi di disoccupazione negli Usa sono calate di 13mila unità nella scorsa settimana fermandosi a quota 153 mila, il punto più basso dal 1973. Deludono, invece, i numeri sull’inflazione. A marzo l’indice dei prezzi al consumo è cresciuto al di sotto delle attese degli analisti registrando un progresso dello 0,1%.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Analista Azionario di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar