Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

I più letti del mese di novembre

Gestione attiva versus indicizzata e schemi previdenziali conquistano l'interesse dei lettori di Morningstar.it negli ultimi trenta giorni.

Sara Silano 02/12/2015 | 10:08

Gli investitori continuano ad appassionarsi al dibattito sugli approcci attivi e indicizzati alla gestione dei fondi, ma vogliono anche essere aggiornati sui cambiamenti che interessano il mondo della previdenza e sui trend dei mercati.

Questione di strategie
Dove l'Etf batte il fondo attivo
I replicanti su Wall Street hanno tutti migliori profili di rischio/rendimento, corretti per i costi. In Europa, non è sempre così.

Fondi, diversificare è sempre più difficile
PORTAFOGLI ROBUSTI. Abbiamo calcolato i coefficienti di correlazione tra le principali categorie Morningstar a uno, tre e cinque anni, aggiornati a fine ottobre.

Etp, i migliori e i peggiori di ottobre
Mese positivo per oro, settore auto europeo e alcuni emergenti come Turchia e Indonesia. In difficoltà invece le materie prime e gli indici di volatilità.

Growth e value, qualcosa è cambiato
Le azioni delle società ad alta crescita da qualche anno stanno facendo meglio di quelle che danno più valore ai soci. Il fenomeno si può cavalcare, ma non durerà ancora a lungo.

Pensare alla pensione
Gli schemi per la pensione
I tempi dei sistemi a prestazione definita sono passati. Ora il rischio è in capo ai lavoratori, che devono affrontare l’evoluzione dei mercati e delle normative. Morningstar dedica l’intera settimana a questo tema.

Industria e mercati
I gestori si allontanano dagli emergenti
L’indice di sentiment, calcolato da Morningstar, indica uno scenario favorevole ai mercati azionari europei. Neutralità su Wall Street dove le valutazioni non sono a sconto. Atteso un rialzo dei tassi americani a dicembre e un rafforzamento del dollaro.

Perché brindare all'aumento dei tassi
Secondo l’esperto di investimenti, Rick Ferri, l’intervento della Fed calmerebbe l’ansia dei mercati, avrebbe un impatto positivo sul Pil americano e darebbe alla Banca centrale maggior flessibilità in caso di un possibile peggioramento della congiuntura.

Cosa guida la raccolta dei fondi
Uno studio di Morningstar rivela che fattori quali i costi, il rating, la durata in carica del gestore e la qualità della casa di investimento possono fare la differenza. Gli indicizzati avanzano sugli attivi.

Pimco aspetta la Fed per comprare emergenti
Secondo Andrew Balls, responsabile del reddito fisso della società specializzata nei bond, i paesi in via di sviluppo sono un asset interessante. Anche alla luce dei movimenti dei tassi di interesse Usa.

Fondi obbligazionari, indietro tutta
L’ultimo trimestre è stato il peggiore dal 2008. Gli investitori cercano rifugio dalla volatilità nelle strategie alternative. L’industria italiana dei fondi è la più dinamica in Europa da inizio anno.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar