Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

Il mercato sconta IBM

La nuova strategia intrapresa dal management sembra raccogliere i primi frutti, ma il titolo continua ad essere scambiato su valori inferiori rispetto al nostro prezzo obiettivo. 

Francesco Lavecchia 18/08/2014 | 14:43

IBM è ancora un’azienda in transizione, ma i nostri analisti hanno fiducia nella strategia del management e il titolo è scambiato a sconto rispetto al nostro prezzo obiettivo. Il cambio alla guida del gruppo americano con la nomina di Virginia Rometty a nuovo ad ha coinciso con il maggior investimento nelle attività legate al business del software, che rappresentano ormai il motore della crescita futura dell’azienda.

Le previsioni degli analisti
“Le nostre aspettative per questo segmento sono per un’espansione del 5% annuo per i prossimi cinque anni”, dice Peter Wahlstrom analista azionario di Morningstar. “Il progresso di poco inferiore al Pil americano del comparto dei servizi e il negativo andamento di quello legato alla componente hardware garantirà ad IBM una crescita media di circa il 2% fino al 2018, mentre il margine lordo dovrebbe mantenersi stabile attorno al 50%, nonostante la forte concorrenza nel business dei servizi costringa le società a competere sui prezzi”.

In base a queste previsioni i nostri analisti stimano un obiettivo di prezzo pari a 212 dollari per azione, una valutazione superiore alle attuali quotazioni di mercato di circa il 10% e che vale al titolo un rating Morningstar di quattro stelle.

Solida posizione di vantaggio
Relativamente alle mosse del management, giudichiamo positivamente la decisione di investire 3,6 miliardi di dollari nel riacquisto di azioni proprie e la recente partnership con Apple e riteniamo adeguato il livello di spesa in conto capitale. Tuttavia crediamo che IBM dovrebbe cercare di approfittare della sua posizione di vantaggio competitivo nel settore dell’high-tech per sfruttare al meglio le nuove tendenze come quelle del mobile, il sistema cloud e i social network.

Il gruppo americano è infatti attivo in business come  quello dei servizi, dell’hardware e del software che si caratterizzano per l’elevato grado di fidelizzazione della clientela (a causa dei costi che comporta il passaggio ad un diverso fornitore) e che le garantiscono flussi di cassa costanti nel tempo. 

 

Per leggere l'analisi completa su IBM clicca qui.

Pensi di essere un genio degli investimenti? Clicca qui e provalo con il quiz di Morningstar Investing Mastermind

Titoli citati nell'articolo
Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
International Business Machines Corp153,74 USD0,59
Info autore Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Analista Azionario di Morningstar in Italia